Blog  

Pare che i nostri occhi mantengano sempre la stessa grandezza, dalla nascita fino alla morte. S'ingrossa il cuore, i capelli crescono, i muscoli si gonfiano, le gambe si allungano. Gli occhi invece no. Quel che si modifica, nel corso della nostra vita è il nostro sguardo. 

Cresce con ciò che scegliamo di metterci dentro, si allarga quando prestiamo attenzione, si restringe con l'indifferenza. La pupilla per esempio si dilata del cinquanta per cento di fronte a chi amiamo, come per far passare più luce. Si riduce quando siamo spaventati o proviamo disgusto.

Uno sguardo può contenere, escludere, accogliere, respingere. Proprio come un paio di mani, la vignetta di un fumetto, l'inquadratura di una foto.

Per questo è importante verso cosa lo punti, il fuoco che scegli, l'attimo decisivo che illumina la vita e la trasforma in racconto."

Matteo Bussola - La Vita Fino a Te - Einaudi
Ph. Monika Manowska